Quarto giorno di sciopero della fame

Siamo giunti al quarto giorno e la debolezza si fa sentire, nel frattempo cerchiamo di capire che aria tira nel Palazzo Comunale incontrando al volo l’Assessore al Turismo il quale ci conferma che l’Assessore al Patrimonio, figura competente alla risoluzione della delicata e complicata questione, sta studiando i carteggi con i vari procedimenti. Lo abbiamo sollecitato invitandolo nuovamente a farsi portavoce perché si arrivi a una rapida soluzione.

Intanto Bruno stamani ha dovuto presenziare a una delle innumerevoli udienze (già programmata da tempo) legate alle vicende della propria casa e al suo ritorno, sfiduciato e scoraggiato, si arrabbia per il pesante silenzio e per la mancanza di un aggiornamento ufficiale da parte del Comune che possa aiutarlo a sperare in una rapida soluzione. Basterebbe infatti che il Comune sottraesse dalla procedura fallimentare l’appartamento di Falzea, di fatto ancora di proprietà del comune, revocando la convenzione che fu stipulata a suo tempo con l’impresa e riassegnarne quindi la proprietà quale legittimo proprietario.
Domenico Cotroneo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...